martedì 31 dicembre 2013

Tronchetto buon 2014!

 

 
 Il tronchetto è un altro dolce che  avevo  tentato di fare con scarso successo: la difficoltà nell'arrotolarlo e la ricetta non troppo attendibile me lo avevano fatto depennare dalla lista dei dolci da rifare...però lo tenevo d'occhio, ogni tanto le splendide foto di questo dolce in tutte le sue declinazioni  mi facevano venire voglia di prepararlo.
Casualmente un giorno mi ritrovo a parlarne con la mia amica Pina ed ecco che mi passa veloce veloce questa ricetta con annessa tecnica per arrotolarlo:" Provala - mi dice -e non te ne pentirai!"
In effetti ho voglia di rifarne un terzo, un quarto......
E con questo mio desiderio esaudito vogli augurare a voi tutti
 UN DOLCISSIMO E SERENISSIMO 2014! 


INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DA FORNO RETTANGOLARE 39X26:
  • 4 uova
  • 150 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 1/2 tazzina da caffè di limoncello
  • 1 tazzina da caffè di olio di semi (io ho usato quello di girasole)
  • 1 bustina di vanillina
  • una bustina di lievito per dolci
 Per il ripieno:
  • 400 gr di ricotta fatta scolare bene del liquido di conservazione
  • 180 gr di zucchero a velo
  • 1 fiala di aroma vaniglia
  • 50 gr di gocce di cioccolato congelate
Per la copertura:
Decorazioni in pasta di zucchero


N.B.:
- Consiglio di far scolare bene la ricotta dal suo siero, altrimenti tende a rimanere molle e non sostenuta proprio come è successo a me;
- La mia amica utilizza zucchero semolato anziché zucchero a velo e lascia insaporire la farcia una notte in frigo;

Nel boccale del bimby ( ma anche con alto elettrodomestico) mettere tutti gli ingredienti e lavorare 2 minuti velocità 3.
Senza lavare il boccale inserire la ricotta con lo zucchero ed amalgamare 1 minuto velocità 3, poi aggiungere le gocce di cioccolato ed amalgamarle a mano al composto.
Mettere in frigo nella parte più fredda  o in abbattitore per 1 h.

 
  


 Foderare la teglia con carta forno , versare il composto di uova e farina e cuocere circa 20/25 minuti a 170°/180°(regolarsi comunque in base al proprio forno - l'impasto deve cuocersi ma non colorire troppo-).
Nel frattempo preparare la copertura del tronchetto: io ho seguito questa ricetta CREMA AL CIOCCOLATO DA PASTICCERIA DI RAFF , aromatizzando con del limoncello e preparando metà dose. Appena preparata la crema è liquida, ma una volta messain frigo, o in abbattitore , si addenserà sempre più.
Quando la base è cotta, toglierla dal forno e dalla teglia,  stendere subito un altro foglio di carta forno sopra ( sistema infallibile per non fare attaccare tra loro le pareti interne del dolce) , arrotolare dal lato più lungo con delicatezza e far raffreddare : io ho messo subito in abbattitore per circa 25 minuti(purtroppo non ho le foto dei passaggi) . 
Riprendere il rotolo ormai freddo, srotolarlo, togliere la carta forno , farcirlo e arrotolarlo di nuovo aiutandosi con la carta forno sottostante.
Con l'aiuto di un tarocco tagliare il tronchetto di sbieco in due pezzi non uguali; stendere la crema con una spatola, e con i rebbi di una forchetta ricreare le venature del legno.
mettere di nuovo in frigo e decorarla al momento di servirla. 

 
   
 
 
 
 
 
 

sabato 14 dicembre 2013

Panettone con lievito madre dal blog " La cucina degli angeli"

Il Panettone, un'impresa culinaria che prima o poi avrei dovuto affrontare...e per giunta con il lievito madre...ce la posso fare? Così un pomeriggio nasce l'idea folle: con tutto quello che ho da fare ci manchi solo tu!
Ma si sa, i desideri vanno esauditi, e non potevo far passare questo Natale senza fare un altro tentativo.
La ricetta è di Francesco del blog "La cucina degli angeli" : dopo alcuni  anni di tentativi discreti finalmente posso dire: ho fatto il panettone e ne sono soddisfattissima!

 
Ho seguito alla lettera ricetta e procedimento di Francesco, unica variazione gli 8 gr di burro di cacao micronizzato, che ho sostituito, su sua indicazione, con del burro normale, ed il sale che ho messo nella quantità di 1 gr solo nel primo impasto.
Che la prova fosse andata a buon fine l'ho capito dall'odore delizioso del Panettone in cottura, ma la prova gusto...mmhmmmm.
Non vi dico più nulla, lascio parlare le foto.
 
 
 
 
 

giovedì 12 dicembre 2013

Biscotti morbidi con Ricotta e Limone dal blog "Il mio saper fare"

Che buoni questi biscotti di Marisa del blog "Il mio saper fare": perfetti per un regalo natalizio.
 

 


Ho impastato doppia dose con alcune modifiche:
  • 200 gr di margarina al posto del burro
  • 600 gr di farina 00
  • 200gr di zucchero semolato
  • 250 gr di ricotta anzichè 200 gr
  • un uovo intero+un tuorlo
  • scorza di limone +una fialetta di aroma limone
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • granella di nocciole q.b.
  • zucchero di canna q.b.
  • albume del secondo uovo per spennellare la superficie dei biscotti
Ed eccoli, buoni buoni buoni...
 
 


....e questa è la mia idea di regalo.
Grazie Marisa!

 
 
 
 

mercoledì 4 dicembre 2013

Torta Paradiso senza burro dal blog " L'Arabafelice" di Stefania

Non ho mai fatto la Torta Paradiso. Troppo burro, per me  è un deterrente.
Però l'ho assaggiata....che delizia!
La ricetta di Stefania del blog " L'Arabafelice"  mi ha rappacificato con questo buonissimo dolce...grazie Stefania e grazie anche a Melissa.
 

Non ho apportato modifiche alla torta, anche se confesso che avrei voluto mettere la metà dello zucchero: il mio limite massimo sono  150 gr, oltrepassato il quale inizio a sentirmi davvero a disagio ...però una vocina mi diceva di giocare d'azzardo, del resto per me  le sue dosi sono precisissime, come pure precisa è l'indicazione del diametro dello stampo...e allora siano 300 gr.
Ho montato i tuorli, lo zucchero e i quattro cucchiai di acqua bollente nel bimby per circa 10 minuti senza misurino e senza farfalla a velocità 3/4, al termine dei quali ho alternato gli ingredienti secchi con quelli umidi; nel frattempo ho montato le chiare e il restante zucchero nel ken con la frusta a fili a velocità 3 per circa 17/18 minuti poi ho amalgamato le due masse con la spatola .
Ecco come l'impasto si presenta bello gonfio e bolloso...


...e a cottura ultimata la torta è bella alta...



....ma soprattutto l'interno è nuvolosissimo


 
 
Conclusioni: il dolce è davvero sofficissimo,  una valida alternativa al solito Pan di Spagna, inoltre con mia grande e piacevole sorpresa non è eccessivamente dolce nonostante i 300 gr di zucchero e,  anche se  ho sofferto nel metterli tutti , credo che questa ricetta non la lascerò più!

giovedì 21 novembre 2013

Mignon salati alle Carote

 La ricetta è tratta da una rivista di cucina che indicava di mettere l'impasto in stampi da mini- muffin....boh, mai visti! Così mi sono ricordata di avere questi per mini babà ed eccoli, perfetti per un buffet. 

 
  
Dose per circa 30 mignon cotti in due stampi per minibabà da 15

INGREDIENTI
-farina 200 gr
-1 uovo
-carote 100 gr
-latte p. s. 50 ml ( và bene anche lo yogurt)
-olio di semi 50 ml
-1 cucchiaino raso di lievito per dolci
-semi di sesamo
-noce moscata q. b.
-sale e pepe q. b.

Nel boccale mettere le carote pelate  a tocchetti: 5 sec. vel.7; riunire il composto con la spatola e tritare ancora 5 sec. vel. 6/7.
 
Alle carote aggiungere tutti gli altri ingredienti:1.30 min. vel 4.
 

Riempire gli stampini con 2/3 dell'impasto aiutandosi con un cucchiaino e cospargere il composto con i semi di sesamo.
Cuocere in forno a 180° per circa 35/40 min. ( regolarsi in base al proprio) e comunque fare sempre la prova stecchino
Con questa dose  ho riempito due di questi stampi.
 




La foto mostra quanto sono piccoli....




....e questo è l'interno





lunedì 18 novembre 2013

...e quattro! Il nuovo giveaway di Arabafeliceincucina

Ciao Stefania, con piacere partecipo al tuo 4°giveaway, e in questo modo ho l'opportunità di dirti che ti seguo da tanto tempo, per l'esattezza dai tempi di Cookaround....ti ho incontrata per caso ,  per caso ho cominciato dapprima a leggere le tue ricette, poi a salvarle, infine a cimentarmi. Anni dopo, sempre per caso m'imbatto nel tuo blog , l'istinto mi dice che sei tu.
Che dire...il primo  pensiero che mi viene in mente quando ti leggo, è che sei una donna coraggiosa, perché non è facile vivere lontano dagli affetti e dalle proprie radici in un paese diversissimo dal nostro per  usi e costumi , ma soprattutto perché hai il coraggio di metterci la faccia e il cuore in quello che scrivi.
Circa le critiche, attualmente non ne ho da farti....posso solo dire che hai postato così tante delizie che non mi basta una vita a farle tutte.
Tanti auguri Stefania e 1000 di queste ricette!

domenica 17 novembre 2013

Biscotti alle Prugne secche dal blog " I biscotti della zia" di Consuelo

La ricetta dei biscotti è di Consuelo del blog " I biscotti della zia".
  Questo blog, come tutti quelli che seguo, è pieno di ricette interessanti , e poiché  anch'io, come zia Consu, sono un'impastatrice compulsiva, non ho potuto fare a meno di sperimentare due varianti di questi deliziosi biscotti.

La prima versione riguarda la farina, l'olio e il procedimento ( per circa 38 biscottini):
  • 100 gr di farina di farro, polverizzata nel bimby come spiegato qui
  • 100 gr di farina 00
  • 20 prugne secche snocciolate (150 gr)
  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole
  • 1 uovo
  • 40 gr di zucchero di canna
  • la pasta è stata stesa ad uno spessore circa di 1/2 cm
  • ho utilizzato un taglia biscotti quadrato di 4,5 cm di lato
Ho polverizzato il farro nel bimby, aggiunto le prugne e tritato 7/8 secondi velocità 7, infine aggiunto il resto degli ingredienti.
Ecco come si presenta  l'impasto di prugne e farina di farro prima , e dopo con l'aggiunta degli altri ingredienti.





Nella  seconda versione non ho messo uova, dunque:
  • 200 gr di farina 00
  • 100 gr di prugne secche snocciolate
  • 2 cucchiai di olio di semi di girasole
  • 45/50 gr di latte scremato
  • 40 gr di zucchero di canna
  • la pasta è stata stesa ad uno spessore circa di 1/2 cm
  • ho utilizzato un taglia biscotti rotondo più grande del precedente
N.B. ho omesso il passaggio del frigo, ma solo perché l'impasto si presentava sodo, altrimenti avrei seguito i consigli di Consuelo;
la prossima volta aumenterò lo spessore del biscotto

Ecco i biscottini con le uova ...




...e quelli senza uova

 
 
 
Per me sono buonissimi entrambi, ottimi per colazione o come spezzafame, sicuramente molto ma molto genuini....grazie zia!!!